ANTONELLA CIPRIANI

Quando sei entrata a far parte del Corpo Libero Gymnastics Team? Come l’hai conosciuto?

« Era il lontano millenovecentoeee…chi se lo ricorda più? A quel tempo l’amico, poi diventato moroso, poi ex moroso in quanto marito, frequentava l’attuale Corpo Libero Wellness. Io andavo a prenderlo quando finiva di allenarsi per andare a berci una birretta e, dopo averlo aspettato un paio di volte in parcheggio, una sera ho preso il coraggio di mettere piede fisicamente nel mondo Corpo Libero. A quel tempo Francesco faceva anche da preparatore atletico di una squadra di volley femminile, dove a quel tempo l’amico, poi diventato moroso, poi ex moroso in quanto marito, faceva da allenatore. Ero ancora mooooolto lontana dal pensare a cosa avrei fatto da grande…e di sicuro non immaginavo che la palestra sarebbe stata la mia scelta.

Dopo viaggi e mille peripezie, mi ritrovai a cercare una stanza a Padova perché mi ero messa in testa di non seguire i miei genitori a Verona e di fare l’ISEF. Nella preparazione di alcuni esami pratici, con qualche brioches offerte ad Andrea L.R. e Francesco, ho sfruttato l’ampio spazio della sala corsi per provare gli esercizi.

A pochi mesi dal diploma, alla domanda se avrei lavorato in palestra, rispondevo che mi sarebbe piaciuto lavorare al Corpo Libero. E non l’ho dovuto ripetere tante volte perché Francesco ha colto la palla al balzo e mi ha fissato un colloquio di lavoro una settimana dopo la discussione della tesi»

 

Com’è stato il primo impatto con la società?

« Ero nervosa, molto nervosa…in fin dei conti era il mio primo colloquio di lavoro…mani sudaticce, salivazione completamente azzerata, tachicardia e inguaribilmente in anticipo…ho atteso, atteso, atteso…purtroppo ho capito più tardi che Francesco non è proprio proprio puntuale…ma finalmente è arrivato!!!

Dopo aver fatto quattro parole con lui sulla mia disponibilità oraria, ho avuto l’illustrazione delle cose basilari che avrei dovuto fare: essere petulante con i clienti perché portassero il certificato medico e perché fossero al pari con i pagamenti.

Poi…nulla più…puffffff! magicamente Francesco è scomparso per correre dai suoi ragazzi!

Durata totale del colloquio: 8 minuti!»

 

Sei una sportiva? 

« Ho sempre fatto pallavolo, a parte qualche anno di danza classica quando ero piccola e tutti gli sport pratici previsti nel programma dell’ISEF. Io sono una sportiva inside, nel senso che frequento il mondo sportivo! Ma ora, da signora bionda, mi diletto a giocare a pallavolo in una squadra di misto amatoriale…con tanto di campionato, partite, arbitri, classifiche e fasi nazionali!»

 

Cosa ti piace di più del Corpo Libero Gymnastics Team?

«Io ADORO la Famiglia Corpo Libero.

Continuo a pensare a cos’altro dire, a cosa aggiungere…scrivo e cancello…scrivo e cancello…non sono mai stata brava a mettere nero su bianco dei sentimenti…li vivo!

Si, il Corpo Libero è vita!»

 

Quando arriva un genitore o un ragazzo interessato a un corso, qual è la prima cosa che dici?

« Buongiorno/Ciao!!!»

«A parte gli scherzi, spesso mi ritrovo a spiegare TUTTE le attività che proponiamo e cerco di carpire qualche luccichio negli occhi del nostro probabile futuro atleta dai 3 anni in su. Non sempre hanno le idee chiare su cosa vogliono fare e spesso non sanno la differenza tra ginnastica artistica, ginnastica ritmica e atletica. La parte più divertente però arriva quando propongo il PARKOUR. I ragazzi si illuminano e le mamme si spaventano!»

 

Com’è il tuo rapporto con gli istruttori e con i soci?

« Il rapporto con gli istruttori è fantastico, super, al top, decisamente idilliaco…solo ed esclusivamente se mi consegnano il foglio ore per tempo e compilano i fogli presenze con regolarità!

Scherzi a parte, la mia mansione purtroppo ha a che fare più con i genitori che con gli istruttori, e la mia età non mi permette più di vivere il loro mondo stragiovane…

Con i soci…allora…se per soci intendiamo i quattro uomini che ho al fianco…è come parlare di fratelli!»

 

Delle tante attività che si organizzano durante l’anno, quale preferisci?

« Posso dire quale abolirei? Meglio di no, tanto già lo sanno tutti! »

 

Se dovessi iscriverti a un corso, quale sceglieresti?

« Woooooow…un po’ di ginnastica artistica l’ho fatta…a tal punto che Michela Francia sa molto bene che può sempre contare su di me per le parallele…quindi non mi rimane che dire PARKOUUUUUUUUR! »

 

« Una cosa ci tengo ad aggiungerla: il mio immenso grazie a Francesco per aver creduto in me e uno altrettanto grande ad Andrea L.R. per non aver chiesto il mio licenziamento dopo 3 minuti dalla mia assunzione, quando ho risposto al telefono della palestra “Porco Libero buongiorno sono Antonella!!!”…per fortuna dall’altra parte della cornetta c’era lui!»

Antonella Cipriani