CRONACA DI UN WEEKEND IN ROSA

Una tre giorni di soddisfazioni per la Corpo Libero, che ha partecipato alla Finale Nazionale della Serie C femminile, che si è tenuta a Jesolo lo scorso fine settimana.

Ripericorriamone i punti salienti.
Il primo giorno si è chiuso con un piazzamento a un soffio dal podio, un 5° posto che vale tantissimo per le ginnaste della squadra di C3A e che fa ben sperare per l’imminente campionato di categoria.
Alla trave apre Carlotta Todaro con una prova pulita; piccola caduta dal flick, invece, per Alessia Sevastianu che, però, sfoggia un bellissimo esercizio. Esecuzione senza errori al corpo libero per le sorelle Gaia e Matilde Longon Ranzato.
Ottimi risultati anche nel volteggio, dove Alessia ottiene il 3° posto assoluto, e alle parallele dove, di nuovo, brillano le sorelle Longon Ranzato.

Il sabato conclude un campionato di C1 molto competitivo, che vede le ginnaste della Corpo Libero al 16° posto su 36 squadre: buone le esecuzioni, quindi, per Breda Martina, Doria Giovanna e Villatora Giada.
La gara della C1 si apre a corpo libero, dove le ginnaste eseguono tre esercizi senza errori. Si prosegue, poi, col volteggio, dove i salti di buon livello, permettono di ottenere degli ottimi punteggi e di avvicinarsi alle esecuzioni delle prime in classifica.
Alle parallele, Martina mostra un esercizio pulito e lineare, mentre Giovanna commette un errore allo staggio alto, salvo eseguirlo perfettamente subito dopo. Ottimo anche l’esercizio di Giada.
Alla trave, poi, le tre ginnaste presentano un programma complesso in vista del campionato di categoria di gennaio.

Peccato per il 35° posto della squadra della C2, che non rispecchia il reale valore delle atlete: secondo le allenatrici le ginnaste Cosmo Anita, Dalla Mutta Adua, Di Flaviano Carlotta e Zaccaria Anna – potranno senz’altro dimostrare la loro bravura alla prossima occasione.
Carlotta porta a casa buoni esercizi sia alla trave, nonostante due cadute forse dovute alla tensione, sia al corpo libero, dove dimostra davvero una bella grinta. Qualche errore per Anita che, però, tira fuori tutto il suo potenziale nei tre salti al volteggio; infine, ottima prestazione al volteggio per Anna che risolleva il morale delle compagne.
La gara termina con gli esercizi di Anita e Anna alle parallele.

Ecco il commento di Michela Francia, la direttrice tecnica della sezione femminile. «Sono molto felice e soddisfatta dei risultati di questo intenso weekend. Riguardando i risultati delle scorse edizioni delle finali di Serie C a cui abbiamo partecipato, si nota indubbiamente una crescita generale di tutte le ginnaste. È un ottimo traguardo per la nostra società essere riuscita a qualificare ben tre squadre a questo importante appuntamento! La strada è ancora molto lunga e il lavoro da fare è tanto ma ciò non spaventa né me né le componenti del mio staff, Laura Canton e Mara Rodighiero».