QUARTA PROVA DI SERIE A: CORPO LIBERO GYMNASTICS TEAM TIENE ALTI I COLORI DELLA GINNASTICA PATAVINA

Sabato 7 maggio 2016 si è svolta la quarta e ultima tappa del campionato nazionale di serie A1-A2.

Le ragazze di Michela Francia della serie A2 conquistano la medaglia di bronzo al PalaVela di Torino. A conclusione di una stagione piuttosto movimentata, oltre alla bravura e alla competitività della squadra è doveroso riconoscere la tenacia e la forza di queste ragazze, che hanno affrontato a testa alta e con grande prontezza gli imprevisti e le tensioni di un intero campionato.

In quest’ultima gara le corpoliberine pagano l’inizio difficile alle parallele, dove Alessia, Sara ed Elisa non riescono a mostrare il loro reale valore all’attrezzo. Tuttavia i due pilastri della squadra, Elisa Michelon e Sara Ricciardi, rispondono con coraggio e portano a termine due ottimi esercizi a trave (rispettivamente 12.350/12.150). Come per le altre prove, la piccola Martina Breda rivela il suo carisma e conclude un buon esercizio, anche se paga la tensione in qualche difficoltà.

Dal terzo attrezzo vediamo la squadra in continua ascesa: al corpo libero apre una brillante rotazione Elena Rivaroli, in prestito per questo campionato dalla Palestra Ginnastica Ferrara, cui segue Elisa Michelon che si guadagna un ottimo 13.300 e infine Sara Ricciardi emoziona il pubblico sulle note del suo nuovo esercizio e porta a casa un meritatissimo 13.600. La gara termina al volteggio con lo Yurchenko teso sempre ben eseguito di Rivaroli e l’avvitamento ormai stabilizzato di Michelon. In evidenza ancora Ricciardi, che conquista il miglior punteggio di giornata all’attrezzo e chiude la rotazione con un 14.350.

La squadra del Corpo Libero Gymnastics team conclude il campionato al quarto posto, con la consapevolezza di essersi davvero avvicinata alla zona promozione. Le ginnaste allenate da Michela Francia si confermano anche per il prossimo anno nel campionato di serie A2, con la speranza di raggiungere una maturità tale da poter guadagnare la promozione nella massima serie.

IMG_9347

 

La squadra maschile dell’X-Team purtroppo non riesce nell’impresa, dove una situazione già complicata in classifica generale costringe i ragazzi al ritorno in serie B.

Alberto Pieri sale da capitano su cinque attrezzi, portando a termine una buona gara e dando prova di carattere anche al corpo libero dove, nonostante l’infortunio dello scorso anno a Rimini, strappa alla giuria un ottimo 13.450. In gran forma in questa prova anche Simone Murtas, che sale a tutti gli attrezzi e si guadagna validi parziali. Giovanni Zillio e Federico Marchesi non riescono purtroppo a gestire la tensione e commettono qualche errore di troppo al corpo libero, al cavallo con maniglie e agli anelli, pur riscattandosi a volteggio nell’ultima rotazione con due ottimi salti.

I tecnici Nicola Costa ,Diego Lazzarich e Giuseppe Bonzi concludono il weekend dispiaciuti per la retrocessione, ma sono però convinti del buon lavoro che è stato fatto negli ultimi mesi e consapevoli che la serie B nazionale sarà una buona opportunità di crescita per i più giovani che si aggiungeranno alla squadra l’anno prossimo.

 IMG_9356

La giornata si chiude in bellezza con il podi della Serie A1, dove i veterani del Corpo Libero Gymnastics Team salgono sul terzo gradino e confermano il bronzo in campionato. Un’ottima prova senza errori per tutta la squadra che dà prova di grande professionalità e precisione.

I tre attrezzi di punta di Mattia Tamiazzo non deludono anche in quest’ultima tappa, dove il ginnasta si mette in evidenza al cavallo con maniglie, sbarra e alle parallele. Nota di merito per Andrea Gaddi che, nonostante un problema alla spalla, stringe i denti e porta a termine un importantissimo esercizio alla sbarra. La routine di Tommaso De Vecchis (in prestito per questo campionato dalla Società Milano Gym Lab) si rivela fondamentale come per le altre prove, grazie anche alla copertura di tutti e sei gli attrezzi. Riccardo Zillio centra l’obiettivo e si guadagna un ottimo 14.300 al volteggio; molto buona anche la prova di Matteo Murtas su quattro attrezzi, soprattutto al corpo libero e agli anelli. Nicola Ceccarello sale al corpo libero, e con un esercizio da manuale si merita un brillante 14.400, confermandosi una garanzia in tutto il campionato.

Con grande soddisfazione anche il prossimo anno vedremo la squadra del corpo libero Gymnastics team ai vertici della massima serie. Lo staff tecnico valuterà la formazione e gli atleti a disposizione, ma nel frattempo si gode il momento e gli ottimi risultati ottenuti.

IMG_9355